Dove fare merenda a Napoli

Le sfogliatelle di Attanasio a Napoli

Il caffè di Napoli è famoso in tutto il mondo e accompagnarlo con un buon dolce è la cosa che più ti rimarrà in mente della tua vacanza a Napoli.

Per questo motivo, durante il nostro soggiorno nella città partenopea, abbiamo deciso di sacrificarci per poter consigliarti solo il meglio, assaggiando più dolci possibili in un tripudio di merende e colazioni.

Per tua fortuna non dovrai aspettare molto per assaggiare la prima prelibatezza: il bus che collega l’aeroporto Capodichino alla città ferma in piazza Garibaldi, a pochi passi da uno dei forni più famosi di Napoli.

Ecco i migliori 5 posti dove fare merenda a Napoli.


SFOGLIATELLE ATTANASIO

Questo storico locale dal 1930 sforna sfogliatelle ricce e frolle da gustare ancora calde.
La storica insegna recita la frase “Napule tre cose tene e belle… ‘o mare, ‘o Vesuvio ‘e sfugliatelle” e solo assaggiandole potrai capire il perché. Difficilmente ti scorderai di questa frase.

File di turisti attendono il proprio turno per essere serviti nonostante non sia in posizione centrale.

Assaggia qualche sfogliatella appena arrivi a Napoli e non dimenticarti di comprarne un vassoio prima di tornare a casa.

Bonus tip: nei dintorni ti consiglio il caffè Mexico.

Indirizzo: Vico Ferrovia, 1-2-3-4


PASTICCERIA GIOVANNI SCATURCHIO

In pieno centro città, proprio lungo la Spaccanapoli, dal 1905 si trova la pasticceria Giovanni Scaturchio. Non esitare, entra! Qui puoi trovare diversi tipi di dolci, ma ti consiglio di assaggiare le loro specialità che sono: il babà, i ministeriali, le sfogliatelle e la pastiera.

Bonus tip: il caffè perfetto da accompagnare è quello del Bar Nilo, dove si respira il vero spirito napoletano.

Indirizzo: Piazza S. Domenico Maggiore, 19


PINTAURO

Questa è un’altra pasticceria storica di Napoli, qui puoi assaggiare quelle che molti considerano le migliori sfogliatelle di tutta la città. Leggenda narra che sia stato prorpio Pasquale Pintauro nel 1818 ad impossessarsi della ricetta segreta della sfogliatella e portare il dolce a Napoli, inventando la variante riccia.

Bonus tip: il caffè puoi berlo da Augustus, che non ho inserito in questa guida ma merita di essere citato.

Indirizzo: Via Toledo, 275


GRAN CAFFÈ GAMBRINUS

In questo storico caffè letterario del 1860, arredato in stile liberty, ti sentirai catapultato indietro nel tempo. L’ affascinante atmosfera che si respira all’interno di questa caffetteria ti regalerà qualche minuto di meritato riposo prima riprendere la tua visita nel caos della città.

Lasciati ispirare dal banco di pasticceria fresca e scegli consigliato dai tuoi sensi, non sbaglierai!

Bonus tip: oltre ai dolci, qui un assaggio al caffè è d’obbligo.

Indirizzo: Via Chiaia, 1/2


CHALET CIRO

Dopo la bellissima passeggiata sul lungomare Caracciolo la tua ricompensa sarà un’enorme graffa fritta, vera specialità di questo locale che dal 1952 è un punto di riferimento a Mergellina e meta di pellegrinaggio di tutti i golosi napoletani.

Bonus tip: qui il caffè è molto buono e non c’è bisogno di cercarlo altrove.

Indirizzo: Via Caracciolo fronte Via Orazio


Questi sono i dolci più buoni che siamo riusciti ad assaggiare in due giorni, non male considerando che abbiamo anche assaggiato una quantità indescrivibile di pizze. Promettiamo che quando torneremo a Napoli ci fermeremo più giorni, se non altro, per avere più tempo per digerire!

E tu, sei da riccia o da frolla?

Lascia un commento